Francesca_Brotzu_13Aprile2013 - MissionariDiBigene

Vai ai contenuti
Amici & Co.

Amici in Missione - APRILE 2013

Francesca
su

DIARIO DI UN MESE SPECIALE - 13 aprile 2013


Buongiornooooooooooo    Bon diaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!  Ma cosa succede? Chi è che osa svegliarmi nel cuore della notte??? Ah, già, sono in Africa! E’ Don Ivo che allegramente ci ricorda che alle 6,30 dobbiamo andare dalle suore per celebrare con loro, nella loro bellissima quanto semplice cappellina, la Santa Messa! Abbiamo già conosciuto suor Nella, tarantina, e suor Merione, brasiliana, che, come quelle che vivono a N’Dame, appartengono alle Suore Oblate, quelle che hanno il “Piccolo Seminario” a Foggia, le “Suore Bianche”!! E’ molto bello vivere con loro il momento più importante di ogni giornata! Dopo la messa le suore ci offrono un’ottima colazione a base di latte in polvere, caffè italiano, pane e marmellata casalinga fatta da suor Ausiliadora a N’Dame (io non mangiavo mai marmellata, ma ho assaggiato quella di cadjù e…mai l’avessi fatto.. per l’ennesima volta dico addio al mio proposito di dimagrire!!!)

Dopo colazione torniamo a casa per lavarci e prepararci a una nuova fantastica avventura! Alle 9 siamo già sulla macchina, diretti a SAIAM BALANTA, un villaggio dove P. Ivo si reca settimanalmente per la catechesi, e che dista circa … un’ora di salti e sballottamenti! Ci accorgiamo di essere arrivati, dal ritornello che sta già diventando familiare, con cui veniamo accolti da decine di bambini allegri e bellissimi.. Oooooo  alleleeee…Una moltitudine variopinta di adulti, giovani e bambini e pochi vecchi (ma forse hanno la mia età!!) ci aspetta con espressione un po’ curiosa e un po’ felice!! P. Ivo non delude le aspettative dei suoi fans più piccoli e li fa divertire con il famoso tormentone che ormai tutto il mondo conosce!!! E riesce a far cantare e ballare anche le attempate signore, i seri “omi garandi”, gli anziani e i timidi e un po’ vergognosi giovanotti!!!



Appena P. Ivo dà inizio alla sua catechesi, è calato un silenzio fatto di trepidante attesa della parola di Dio che il loro Missionario, con parole semplici, ma molto profonde ed incisive, offre loro!

Il tema di oggi è : “il 5° comandamento” e non mi soffermerò a ripetervi ciò che lui ha detto, ma mentre parlava, io ringraziavo Dio per come si serve del mio amico per far sapere anche a questi fratelli più bisognosi, che il Suo Amore è anche e soprattutto per loro!! Sì, il Signore gli ha donato tanti carismi ma lui non li ha sotterrati.. anzi, con coraggio e dedizione sta mettendoli a frutto! E che frutto!

Dopo la catechesi alcune mamme mi porgono i lori bimbi, è un segno di accettazione, un onore!! Io li prendo in braccio, ci gioco, li faccio ridere (in verità uno piange disperatamente.. ha paura del bianco! ten medu du BRANKU )! Ad un tratto mi si avvicina una bella signora sorridente che mi posa in grembo una bellissima bimba, una neonata che avrà circa 10 giorni e P. Ivo le chiede:- Come si chiama? La signora risponde indicando me e lui comprende che vuole darle il mio nome! Glielo chiede e le dice che io mi chiamo Francesca e lei conferma : -Sì, Francesca!    Che gioia provo, che emozione!! Oltre a Papa Francesco ora c’è una bimba che porta il mio nome!! Grazie, Signore, per questo regalo!






Torna ai contenuti