M_Antonietta_Basta - MissionariDiBigene

Vai ai contenuti

Menu principale:

Amici & Co.

Amici in Missione - APRILE 2013

Onlus
Solidaunia


Il mio "VIAGGIO"

Ciò che leggerete non è il racconto completo dei giorni trascorsi a Bigene nè il diario del mese vissuto in qualla parte dell’Africa, si tratta solo di "STRALCI del mio VIAGGIO"  una delle esperienze più belle della mia vita.



Mi chiamo   Maria Antonietta Basta, sono  un medico e precisamente un ginecologo, e voglio presentarmi attraverso le risposte date a tutte le domande che mi sono state rivolte
Perché vai in Africa?

- Per realizzare un progetto che è nel mio cuore e nella mia mente fin da bambina, e rafforzato quando, studentessa in medicina, mi sono avvicinata alle problematiche di salute del cosiddetto "terzo mondo" ed è poi cresciuto ancora di più quando, diventata madre di tre splendidi figli, pensavo ai bambini più sfortunati.
Dove?
- In Guinea-Bissau, nella missione di padre Ivo e delle suore Oblate.
Perché proprio in Guinea-Bissau?
- Le forze trainanti in questa parte dell’Africa sono state due :
1) Padre Ivo Cavraro, che conosco da quando è venuto a Foggia, cioè 22 anni fa, padre spirituale mio e della comunità di cui faccio parte, il suo esempio ha rafforzato il mio desiderio di poter essere utile a chi ha più bisogno.



2) Mia figlia Luisa che mi ha preceduta in questa esperienza, è venuta in Guinea-Bissau 4 anni fa;  con il  suo racconto dettagliato delle emozioni vissute, la sua testimonianza, l’amore donato e quello ricevuto, ha accresciuto il mio desiderio



Un video ci mostra alcuni momenti della sua esperienza.

Scarica
il diario di
M. Antonietta


Quando?
-Ora                                                                                                                                                  
Perché ora ?

-Ogni cosa a suo tempo, è arrivato il mio momento. Il Signore ha permesso solo ora che io potessi realizzare questo desiderio sopito, anzi soffocato dalle esigenze della vita e del lavoro. Finalmente eccomi qua (alin lì) con la gioia di condividere questi giorni con la mia amica Francesca Brotzu, Gaetano Santoro, Padre Ivo e don Marco che  abbiamo avuto il piacere di accompagnare a Bigene dove rimarrà a prestare la sua opera di  missionario .
Non hai paura?
- No, ovviamente ho preso tutte le precauzioni necessarie, e mi sono sottoposta alle vaccinazioni d’obbligo.
Cosa ti aspetti?
- Nulla, sono venuta per donare a questi figli di Dio più poveri quello che posso, cioè il mio amore attraverso la pratica della mia professione. Oltre a tutto ciò comporta il mio lavoro, terrò in particolare un” Corso di formazione per le Matronas” che sono donne che assistono le mamme al parto. La formazione è in collaborazione con il progetto “Maternità Sicura” della onlus “Solidaunia” di Foggia. Intraprendo  con gioia e anche con un po’ di trepidazione in questo impegno ma so già che riceverò tanto….…molto di più di ciò che io avrò dato a loro .




Torna ai contenuti | Torna al menu